Il Bosco Verticale di Boeri

Categories: NotizieTags: Author:

Anche Arup, la società globale di progettazione e ingegneria, ha svolto un ruolo da protagonista nel progetto del Bosco Verticale, il celebre complesso residenziale ‘verde’ progettato dallo Studio Boeri e sviluppato da Hines per l’area di Porta Nuova a Milano, ormai vicino alla conclusione dei lavori. Due edifici pionieristici per l’integrazione del verde in architettura: alte rispettivamente 110 e 76 metri, le torri già ospitano circa 900 alberi tra i 3 e i 6 metri piantati sulle terrazze, insieme a siepi, cespugli e circa 11 mila piante floreali, collocate fino all’ultimo piano dell’edificio più alto, il 27esimo.

Arup ha contribuito alla realizzazione con i design strutturali e geotecnici, e fornendo inoltre servizi di consulenza sul piano dell’acustica, delle vibrazioni e degli scavi. Inoltre ha fornito soluzioni avanzate per gestire le problematiche legate ai due tunnel ferroviari già esistenti al di sotto del sito, che hanno reso necessario su sistema di isolamento per gli edifici principali.

“Essere parte del team di progettazione di un progetto tanto innovativo ci ha messo di fronte a nuove sfide quotidiane, dato che gli edifici e le strutture stesse dovevano relazionarsi con un ambiente in costante cambiamento, e gli inusuali input per il design dovevano essere profondamente compresi e incorporati nel progetto complessivo”, ha commentato Luca Buzzoni, project manager di Arup Milano.

Pensato come un nuovo paradigma di sviluppo urbano, il Bosco Verticale dà vita a un nuovo habitat biologico, una possibile risposta tramite la biodiversità alla sfida dell’aumento di inquinamento della città lombarda. Grazie all’abbondante quantità di verde, l’edificio non solo ottimizzerà l’energia, ma la produrrà. Attraverso la produzione di ossigeno e umidità, le piante inoltre assorbiranno CO2 e particelle di polvere.

Fonte [ediltecnico.it]

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *