Il degrado delle Mura Aureliane. Dopo il 2007 nessun restauro – roma.repubblica.it

Categories: SuggestioniTags: , , , Author:

IMG_3046Continuano a crollare pezzi delle Mura Aureliane a Porta San Lorenzo. E, intanto, i resti del 2007, quando un tratto si sbriciolò per la pioggia, l’incuria e il maltempo, giacciono ancora lì ricoperti dalle erbacce.

Da oltre cinque anni nulla sembra essere cambiato. Anzi, continuano a ridursi in polvere le Mura. Materiale che si va ad aggiungere a quello che ancora c’è in terra. “Non si tratta di una parte antica – ha specificato due giorni fa il sovrintendente di Roma, Umberto Broccoli – ma di un restauro eseguito qualche anno fa. Non è il nucleo antico delle Mura. Procederemo con somma urgenza per evitare ulteriori cedimenti e per eliminare le parti pericolanti”.

Infuriati i residenti. “Si dichiara di aver raccolto e portato in luogo sicuro frammenti caduti e che presto si interverrà, ma non si fa minimo riferimento al crollo del 2007 quando vennero giù 10 metri di muro – sottolinea Luigi Pompili – I frammenti di quel crollo sono ancora lì, mai si è intervenuti. Si è solo transennato e il nuovo crollo colpisce proprio la parte transennata. Una vergogna il fatto e come viene raccontato”.

Nel 2007, infatti, ci fu un crollo importante: lungo il muro romano si aprì un varco di una quindicina di metri per un’altezza di quattro e venne giù la cortina esterna del muro, non lontano dagli archi di piazza Sisto V. In parte vennero rimossi terra e mattoni del XVI secolo e a cadere fu la cosiddetta “fodera papalina”, mentre il muro all’interno restò in piedi.

Le Mura sono estremamente fragili e negli ultimi anni sono stati tanti gli episodi di crolli più o meno imponenti; prima del 2007 il più clamoroso fu nel 2001, vicino a Porta Ardeatina, per una pioggia di primavera, venne giù un tratto di dodici metri e per restaurarlo ci sono voluti cinque anni.

Ha scritto diverse lettere alla Sovrintendenza, il presidente del Municipio III, Dario Marcucci, per chiedere di risistemare quell’area della Mura all’altezza di Porta San Lorenzo. “La risposta che viene fornita è sempre la stessa: i fondi sono scarsi” commenta il minisindaco del Pd. “Dopo molta insistenza siamo riusciti a ridurre la zona transennata che creava disagi al traffico, insomma in una parte i lavori sono stati eseguiti e l’area è stata ripristinata, ma tutto il resto rimane come nel 2007”.

Fonte [roma.repubblica.it]

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *